"Numquam est tam male Siculis,
qui aliquis facete et comode dicant"

(Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani,
essi lo commenteranno con una battuta di spirito)

Cicerone

14 marzo 2011

Carciofi Pastellati

Il termine siciliano per questo piatto è:
 "Cacoccioli  a Pastetta"


Il carciofo è un alimento tonico e digestivo, contiene molto ferro, le attività farmacologiche più note sono:
Coleretica, la Cinarina contenuta nel carciofo provoca un aumento del flusso biliare e della diuresi.
Epato-protettrice, è l’azione più conosciuta e utilizzata. Anche il Cardo Mariano precursore del carciofo è utilizzato allo stesso scopo.
La Cinarina contenuta nel carciofo in una buona quantità è risultata avere un importante ruolo nell’abbassare il livello del colesterolo.


Ingredienti:
6-8 carciofi
 
Per la pastella

300 grammi di farina 00
10 grammi di lievito di birra
Due cucchiaini di zucchero
10 grammi di sale
125 ml di acqua



Procedimento:


Mettere in una ciotola il lievito e lo zucchero sciolti in poca acqua tiepida. Unire la farina setacciata e l’acqua rimanente. Lavorare l’impasto energicamente fino ad ottenere un composto liscio omogeneo e abbastanza morbido, tipo zeppola ma più molle. Mettere a lievitare in luogo tiepido per circa due ore (il volume deve raddoppiare).Nel frattempo....
Pulire i carciofi, privarli dalle foglie più dure , eliminare la parte superiore con le spine,lasciare solo il cuore. Tagliarli a metà, eliminare il fieno ed immergerli in acqua acidulata con il succo del limone e il sale. Sciacquarli e ascigarli velocemente .Preparate una padella con olio di oliva e appena questo è caldo immergere i carciofi e lasciarli cuocere da entrambi i lati. Toglierli dal fuoco , scolarli e metterli da parte.
 
 




Anticamente a Palermo questo era il tipico mangiare di strada categorizzato come rosticceria e venduto nelle tipiche friggitorie di città.
Attenzione portano dipendenza....Buon appetito



14 commenti:

Marcella ha detto...

Da m li chiamiamo indorati e fritti! Meravigliosi! Uno deii sapori di Pasqua! Brava come sempre
Baci

labandeibroccoli ha detto...

meravigliosi!siamo d'accordo creano dipendenza :)))
p.s. se ti va da noi c'è un contest sull'arancia http://labandadeibroccoli.blogspot.com/2011/01/preparatevi-al-primo-contest.html
a presto

tittina ha detto...

anche qui da me si chiamano indorati e fritti e sono una bonta'..è un secolo che non li preparo per via del fritto...buona serata Tittina

Max ha detto...

Mi hai ricordato in un attimo il loro sapore, li faceva mia mamma io ci provo e non mi vengono come i suoi, allora ogni tanto me li faccio fare...penso che i tuoi sono altrettanto buoni, ho aperto il contest, se ti va passa a dare uno sguardo, ciao.

Fabiola ha detto...

Buoni i cacuoccioli......mi hai fatto venir voglia..baic.

stefy ha detto...

Io li mangio pochissimo perchè al mio maritino non piacciono tanto....ma io li adoro....soprattutto fatti così.....baciuzzi la stefy

stefy ha detto...

Io li mangio pochissimo perchè al mio maritino non piacciono tanto....ma io li adoro....soprattutto fatti così.....baciuzzi la stefy

Babette: ha detto...

buoniiiiiiiiiiiiiiiiii carciofi pastellati a gogooo....

letizia ha detto...

Buoniiiii i cacocciuli, è verò portano dipendenza, inizia e non sai quando finisci!!!!
Buona giornata

Mirtilla ha detto...

questi scatenano l'effetto uno tira l'altro!!!

Scarlett: ha detto...

ma sai che così non li ho mai mangiati???da provare...brava!!!baci

Manuela ha detto...

Bravissima!! Devono essere buonissimi!!

Lo ha detto...

urca...ma che buoni!!! Non sapevo che la plastella si potesse fare con il lievito di birra!!! un bacione

Fairyskull ha detto...

i carciofini pastellati! buonissimi! *_*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Regalami un secondo del tuo tempo. Votami!

Sito