"Numquam est tam male Siculis,
qui aliquis facete et comode dicant"

(Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani,
essi lo commenteranno con una battuta di spirito)

Cicerone

06 ottobre 2008

Cotolette di funghi


Ieri sera i miei suoceri sono tornati dalla Sila e ci hanno portato delle mazze di tamburo grandissime...ma haimè si dovevano consumare nel più breve tempo possibile allora ho preparato un bel secondo piatto : Ho pulito il fungo, tolto il gambo, tagliato in quattro il cappello passato nell'uovo e nel pangrattato (condito con sale e parmigiano) e.....Fritto:






Scusatemi in questi giorni vado di fretta e non posso dedicarvi tutto il tempo che meritate.

Un abbraccio a tutti

9 commenti:

Dolce e Salata ha detto...

Che bello dalla Sila!!!!!!
Mio marito è calabrese,che bei ricordi evoca questo post...
bellissimi i funghi e ottima la ricetta!
Buonanotte
Laura

marcella candido cianchetti ha detto...

buon galop ciao

marcella candido cianchetti ha detto...

buon galop ciao

manu e silvia ha detto...

Chegrandiq uesti funghi, e la ricetta ci paice proprio...
bacioni

Lo ha detto...

uhh ch ebuone...anche io avolte le mangio così!!! un abbraccio e non correre troppo! :)

unika ha detto...

grazie sei dolcissima:-) complimenti per la ricettina
annamaria

Ely ha detto...

buono buono buonoooooo!!! anche io le faccio spessissimo ma però prima le faccio bollire con un goccio dì aceto, non sò perchè però me lo ha insegnato il mio papà sono buonissime!!! sembrano cotolette :-)
un bacio Ely

PpsLandia ha detto...

Ciao..Complimenti per il tuo blog di cucina..Visto che la redazione di Ppslandia tra circa 2 mesi farà partire un nuovo progetto volevo proporti questa nuova iniziativa :-) Puoi trovare il nostro indirizzo direttamente sul sito web. Grazie per la cortese attenzione.

Claud ha detto...

Ma che fretta e fretta: queste cotolette di funghi vanno mangiate subito, caldissime!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Regalami un secondo del tuo tempo. Votami!

Sito