"Numquam est tam male Siculis,
qui aliquis facete et comode dicant"

(Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani,
essi lo commenteranno con una battuta di spirito)

Cicerone

06 febbraio 2012

Ossobuco di tacchino con piselli


L'ossobuco è la parte della coscia del tacchino che viene tagliata con tutto l'osso.Le fette sono abbastanza spesse e di forma circolare forate al centro per via dell'osso, anch'esso circolare, contenente il midollo. La carne di tacchino privata della pelle è particolarmente magra (1-3% di grasso). Il contenuto proteico è elevato, così come l'apporto di sali minerali e ferro (presente in maggior quantità nei muscoli del coscio).
Il tacchino ha una carne a basso contenuto di colesterolo, e per la presenza di grassi insaturi è consigliato nell'alimentazione sia dei bambini sia di persone in regime dietetico ipocalorico.
Il tacchino, originario dell'America, arrivò nelle cucine europee dopo la scoperta del Nuovo Mondo, nella prima metà del sedicesimo secolo: fu re Carlo IX ad incentivarne l'allevamento in Francia. 


Ingredienti:

500 g di ossobuchi di tacchino
250 g di piselli *
1 scalogno
2 cucchiai di olio di oliva
30 g di burro
50 ml di latte
50 ml di olio di oliva
50 ml di vino rosso
1 dado vegetale
1 cucchiaio di aromi vari (semi di finocchio,rosmarino,alloro,salvia)**
sale e pepe nero

Procedimento:

Per prima cosa lavare le fette di ossobuco velocemente sotto l'acqua corrente e tamponatele con dei fogli di carta assorbente per asciugarli un pò.
In una pentola a pressione soffriggere lo scalogno tagliato finemente con i due cucchiai di olio e il burro. Unire gli ossobuchi e lasciarli colorare da enrambi i lati. Dopo di che unire il latte, l'olio,il vino, gli aromi e il dado. Chiudere la pentola a pressione e cuocere 15 minuti dal momento in cui inizia a fischiare.
Spegnete e lasciate sfiatare la pentola, aprite il coperchio, unite i piselli e lasciate insaporire qualche minuto.
Se il caso salate secondo i vostri gusti e pepate.Spegnete e servite in tavola.

*piselli in scatola già cotti
Se utilizzate quelli surgelati, sbollentateli secondo vostro uso prima di unirli alla carne
**in un frullatore frullate mezzo cucchiaino di semi di finocchio, una foglia di alloro secca, un rametto di rosmarino secco, qualche fogliolina di salvia secca, fino a ridurli in polvere.

Buon appetito dalla mia cucina

Zagara

9 commenti:

Barbara ha detto...

Non avevo idea ci fosse anche l'ossobuco di tacchino: davvero appetitoso, complimenti!

Rosetta ha detto...

Del tacchino, l'ossobuco è il taglio che mi piace di più. Abbinata vincente con i piselli.
Mandi

Ely ha detto...

Splendido!!! E' la versione di ossobuco che mi piace di più, quella con i piselli! Buonissimo!!! Baci

Donaflor ha detto...

Bel piatto caldo!!!
Ti seguo con piacere!
Abbracci

Maria ha detto...

ciao grazie per la visita che ricambio volentieri complimenti per il blog molto bello ti seguo baciotti maria

C. ha detto...

che bontà!!! Il tuo blog mi piace moltissimo! A presto!!!

http://petitecuilliere.blogspot.com/

renata ha detto...

Splendido piatto
Grazie della visita
mi sono unita ai tuoi lettori con vero piacere!!!!!

Gio ha detto...

la carne di tacchino mi piace molto, ma l'ossobuco non l'ho mai mangiato, almeno non con cognizione eh eh
ottima la tua versione, chiedo al macellaio e ti dico :)

paola77 ha detto...

Ciao cara nel congelatore ho proprio l'ossobuco di tacchino e i piselli surgelati del mio orto..prima o poi lo proverò e ti manderò il link. Passa nel mio blog ti aspetta un primo piatto adatto per questa neve..bacioni!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Regalami un secondo del tuo tempo. Votami!

Sito